Incontro con Valentina A. Mmaka e rappresentazione del monologo “Lo Strappo. Voci della notte”

 

Locandina

Insieme all’Associazione Culturale Verbavoglio, la libreria Emmepi e l’Associazione Punto Donna siamo lieti di invitarvi il 7 marzo alle 18.30 ad una bella e importante serata in compagnia della giornalista e scrittrice Valentina A. Mmaka. Si parlerà di “Writing Women Across Borders – Scrivere le donne oltre i confini. Il potere dell’immaginazione” un progetto di laboratori di scrittura interculturale nato dall’esperienza di Valentina A. Mmaka in Sudafrica dove ha coordinato nel corso dell’ultimo anno un collettivo eterogeneo di donne sudafricane e immigrate da altri paesi del continente Africano.

All’incontro seguirà la rappresentazione del monologo “Lo Strappo. Voci della notte” che riflette su tutte le donne che sono state vittime di mutilazioni genitali.

L’autrice

Giornalista e scrittrice, Valentina nasce a Roma e dall’età di otto mesi vive in Sudafrica fin dai tempi dell’apartheid. E’autrice di libri per bambini in cui promuove i valori del dialogo interculturale Il mondo a colori della famiglia BwanaVal (Kabiliana 2002); Amani. I nomi della pace (EMI 2004); Jabuni: il mistero della città sommersa (EMI 2003); di poesie L’ottava nota (Prospettiva 2002); di testi teatrali Io…donna… immigrata… volere dire scrivere (EMI 2004), di romanzi Cercando Lindiwe (Epoché 2007) e il libro di testimonianze Il viaggio capovolto (Epoché 2010). Il suo testo teatrale Io donna immigrata è stato messo in scena in Francia, Italia, Congo, Kenya e Sudafrica sotto il patrocinio dell’UNESCO. La versione edita è stata utilizzata in diversi laboratori di scrittura rivolti a immigrati. Ha preso parte a numerosi convegni internazionali presso prestigiose sedi come il Grinzane Cavour, Fiera del Libro di Torino, Colloquium di Italianistica presso l’Università del Sudafrica. Ha coordinato diversi laboratori di scrittura interculturale in Italia e all’estero. E’ impegnata come promotrice dei diritti umani. Oggi vive tra il Kenya, il Sudafrica e l’Europa.