ANNIE, il vento in tasca e PERFIDE di Roberta Balestrucci Fancellu

Lìberos e UNLA presentano

ANNIE, il vento in tasca (Sinnos) e PERFIDE (Hop Edizioni), di Roberta Balestrucci Fancellu
con Paola Cadeddu
Centro Servizi Culturali, Mercoledì 17 Luglio ore 19

ANNIE – 1894: Annie Kopchovsky, che il mondo conoscerà come Annie Londonderry, decide di fare il giro del mondo in bicicletta. Subito si scatena la curiosità: ce la farà? Sarà solo una trovata pubblicitaria? Oppure questa ragazza è semplicemente folle? Di sicuro, tra pedalate e coincidenze, mille avventure la aspettano. Per non parlare dei chilometri e della bellezza del mondo.

PERFIDE – Servono più cattive di qualità! Nella letteratura per ragazzi ci sono otto volte più cattivi maschi che femmine. E le femmine sono quasi sempre solo streghe. La storia insegna, però, che ci sono sempre state donne davvero perfide. Questa è una raccolta appassionante di ritratti e storie di donne realmente vissute che hanno agito male, facendo della perfidia la loro arma prediletta, adoperata per avere o mantenere il potere, per vendicarsi, per resistere a coercizioni, per ottenere giustizia o per rispondere a una passione irrefrenabile. Da Lucrezia Borgia a Maria la Sanguinaria, dalla Monaca di Monza ad Elizabeth Bathory, per arrivare a Elizabeth Nietzsche ed Elena Ceaușescu.

ROBERTA BALESTRUCCI – Da sempre appassionata di letteratura per l’infanzia, narratrice per professione, Roberta Balestrucci si occupa, per il Centro Servizi Culturali di Macomer, di animazione alla lettura e laboratori con i bambini, ragazzi e adulti. Vince il bando internazionale per prender parte alla manifestazione Reggionarra2013, azione pilota del progetto EDUCA, finanziato dall’Unione Europea, in collaborazione con il Centro Internazionale Loris Malaguzzi di Reggio Emilia, Fondazione Reggio Children, e il Teatro dell’Orsa di Reggio Emilia con il quale collabora. Al momento segue, con lo Sportello Europa Giovani di Macomer, il progetto di scambi culturali Europeo Youth in Action.
Ha pubblicato Storie di grandi uomini e delle GRANDI DONNE che li hanno resi tali (Hop!, 2018), una serie di ritratti di donne che sono state compagne di grandi scrittori, statisti o pittori e, in qualche modo, (spesso in modo determinante) hanno contribuito a crearne il successo, ma che non diventarono famose, e Ken Saro Wiwa (BeccoGiallo, 2018), con i disegni di Anna Cercignano, la prima graphic novel sul coraggioso poeta-attivista nigeriano che ha fatto tremare la compagnia petrolifera Shell ed è stato ucciso nel 1995 sotto la dittatura di Sani Abacha.

Evento realizzato con il contributo di:
Regione Autonoma della Sardegna, Assessorato della pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport
Fondazione di Sardegna
e in collaborazione con il Centro Servizi Culturali, la Libreria Emmepi Ubik e Sardex.net

Seguici su:
error